Quota 100, opzione donna, il riscatto della laurea ed altro ancora. Sono tante le opportunità di uscita per la pensione anticipata. Ma conviene? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi da considerare?

Le varie riforme del sistema previdenziale hanno allontanato la data della pensione per tutti. Oltre le finestre di uscita straordinaria, fra poco si andrà in pensione a 67 anni. Secondo l’aumento della aspettativa di vita, anche più tardi. Il popolo italiano non è abituato a lavorare così a lungo. Per questo motivo il sistema è stato imbottito di tante finestre di uscita straordinaria. Molti sono infelici o stanchi di lavorare, non vedono l’ora di terminare. Ma a che prezzo?

Contributivo e retributivo

Qualche giorno addietro un cliente mi ha raccontato di andare in pensione. Il suo assegno sarà uguale allo stipendio o quasi. Questa persona andrà con 44 anni di contributi in buona parte versati col sistema retributivo. Una situazione che sarà prossimamente impossibile. Il nuovo sistema contributivo peggiora fortemente il tasso di sostituzione. Mediamente andremo in pensione dimezzando il nostro tenore di vita. Chi era abituato a guadagnare 1800€/mese avrà una pensione di meno di mille euro!

 

La previdenza integrativa

Ti stai preparando ai tuoi 70 anni? Pensi di poter vivere con la metà di quanto guadagnavi prima? Massacrato il sistema previdenziale di base, il legislatore ha fortemente stimolato le persone ad aderire alla previdenza integrativa. I fondi pensione hanno enormi vantaggi fiscali. Questi vantaggi ci sono da molti anni, forse decenni. Ma ancora oggi quando li racconto le persone restano a bocca aperta. Ma davvero è possibile che recupero così tante tasse? Ed il tuo TFR è ancora in azienda? Hai idea di quanto sarà più tassato quando ti sarà liquidato?

In pensione preparati

Forse non è tanto importante a che età andrai in pensione. E’ ben più importante capire se ci arrivi preparato. Con un buon assegno e con un buon paracadute integrativo come il fondo pensione. Di recente è stata introdotta la possibilità della RITA coi fondi pensione. Se succede un imprevisto come la perdita del lavoro a 55 anni, ecco che interviene il paracadute. Il fondo pensione può aiutarti fino a che non arrivi alla data della pensione pubblica. 

Il coefficiente di trasformazione

La pensione anticipata nasconde una grande insidia. La tua pensione sarà per sempre più bassa. Puoi calcolare la differenza tra andare a 64 e 67 ed anche se decidi di andare a 70. Noterai che il sistema di base è sempre più generoso se posticipi la data. Ed in pensione ci andremo in tanti e ci resteremo tanto tempo. La longevità aumenta sempre nel nostro Paese. Dunque forse la valutazione di rinunciare a 300€/mese per tutta la vita può essere importante. Ma chi può permettersi una cosa simile. Certamente è difficile lavorare a lungo. Proprio per questo la RITA dei fondi pensione può essere un buon espediente per sostentarsi e rinviare la richiesta dell’assegno pensionistico. Anche per questo bisogna arrivare preparati.

Le variabili in gioco sono molte. Ciascuno le deve pesare e valutare sulla base delle proprie esigenze. Di certo è anche essenziale avere accanto un consulente finanziario. Solo con una guida esperta puoi valutare con serenità i vari possibili scenari da considerare.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica gratuitamente il mio ebook:
Storie di investimenti finanziari

LinkedIn
LinkedIn
Share
WhatsApp chat